Type to search

Stoccolma, la capitale della Svezia tra cultura e movida

Condividi

Detta anche la “Venezia del Nord”, Stoccolma è un agglomerato di tradizioni e cultura ed è composta da 14 isole collegate da circa 50 ponti (da qui il paragone con Venezia). Vediamo tutto quello che c’è da sapere su questa meraviglia scandinava.

Capitale Svezia

Cultura, tradizioni e tecnologia: dove passato e futuro riescono insospettabilmente a convivere, la capitale della Svezia rappresenta una delle più importanti città scandinave ed europee. Centro di riferimento a livello economico e culturale della nazione, Stoccolma è posta sul mar baltico e conta circa 900.000 abitanti distribuiti su una superficie di 200 chilometri quadrati. L’assenza quasi completa di industrie pesanti, rende la capitale una delle città meno inquinanti al mondo. Sede della Borsa svedese, la Stockholm Stock Exchange, e dimora di numerose banche e compagnie assicurative, a Stoccolma ormai gioca un ruolo molto importante anche il turismo che negli ultimi anni è passato da 4 a circa 8 milioni di visitatori che hanno trascorso almeno una notte nella capitale.

Stoccolma oggi

Oggi la capitale svedese è suddivisa in cinque parti: Stadsholmen, Norrmalm, Ostelmalm, Soderlmam e Kungsholmen. Sviluppandosi su ben 14 isole, è stata definita dai più romantici la “Venezia del Nord”. Ogni isola ha la sua propria caratteristica principale ed identità. Passando da un isola all’altra, vi sembrerà di cambiare totalmente, o quasi, stili di vita ed abitudini. Eletta nel 2010 dall’Unione Europea come la “Capitale Verde“, Stoccolma racchiude i tratti principali di quasi la totalità delle mete scandinave: fredde ma calde, clima rigido ma stile di vita energico.

Stoccolma clima

Quasi inutile da certificare, il clima a Stoccolma è molto rigido tanto da toccare i 20 gradi di temperatura massima soltanto ad agosto, mentre nei periodi più freddi si raggiungono anche i -4 gradi. Le precipitazioni invece, sono ben distribuite e quasi mai abbondanti. Toccano i livelli massimi tra l’estate e l’autunno (manco a dirlo) e i minimi durante la primavera. In inverno invece, le precipitazioni sono quasi sempre sotto forma di neve.

Cosa fare a Stoccolma

Ora andiamo a vedere come si differenziano le varie isole di Stoccolma per cultura e identità partendo da Stadsholmen, dove si trova Gamla Stan, il vero fulcro storico e caratteristico della capitale. Stortoget è la sempre coloratissima (sopratutto nel periodo natalizio), accattivante e originale piazza presente sull’isola più storica di Stoccolma. Gamla Stan è quindi la meta più caratteristica e dove si concentra la più alta percentuale di turisti.

Per dare una scossa alla vacanza andando alla ricerca di un quartiere più movimentato e pronto a vivere in pieno le ore notturne, l’isola di Sodermalm vi saprà accontentare di sicuro. Verso sud infatti, potrai trovare il quartiere di Sofo che rappresenta la zona più cool, intensa e con la più alta percentuale di giovani. Volete passare una giornata immergendovi nello shopping sfrenato? Allora l’isola di Norrmalm è quella più adatta a te. Oltre alla massiccia presenza di centri commerciali e negozi di grandi marchi, in questo quartiere ha sede, ogni anno, la cerimonia di premiazione del Premio Nobel.

Dopo questa accurata descrizione, avete tutte le informazioni necessarie su dove andare in base alle vostre esigenze. Per un viaggio culturale non potete non recarvi a Gamla Stan, sull’isola di Stadsholmen. Per una vacanza frenetica e alla ricerca di locali notturni per gli amanti delle “ore piccole”, dovrete recarvi invece al quartiere di Sofo sull’isola di Sodermalm. Infine, per un pomeriggio all’insegna dello shopping sfrenato, l’isola di Norrmalm non può mancare all’appello. Buona vacanza!

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.